Juan Surraco a ZC: “Voglio dimostrare il mio valore, Asta ottimo tecnico. Mi piace la Carrarese, Lecce e Livorno piazze importanti. Moscardelli un trascinatore”

Juan Surraco ha dimostrato nei tanti campionati di B e C di essere un calciatore di grande estro e dal talento sopraffino, il calciatore uruguagio è intervenuto in esclusiva a ZonaCalcio.net soffermandosi sul suo pieno recupero fisico, sulle prospettive future e su tanto altro.

Presente – Sto cercando di recuperare pienamente dall’infortunio che purtroppo mi ha colpito durante il finale di stagione, per l’esattezza nell’ultima partita di regular season. Da giovedì potrò riprendere pienamente con gli allenamenti, in attesa di una chiamata.”

La stagione – “E’ stata una stagione importante con la Pistoiese dove ho giocato con una certa continuità, peccato per l’infortunio.”

Carrarese – “Sono convinto che la Carrarese farà una grande stagione, già l’anno scorso ha dato dimostrazione di proporre un grande calcio, in estate sono arrivati ulteriori rinforzi di spessore, e poi c’è sempre Tavano…”

Pistoiese – “Dispiace per Indiani, tecnico davvero capace ma sinceramente non conosco le dinamiche all’interno della Pistoiese. Asta è sicuramente un allenatore importante, con il quale ho avuto il piacere di lavorare in più esperienze.”

Tecnici – “Tutti i tecnici che ho avuto mi hanno lasciato qualcosa, sicuramente Ventura è stato un maestro di calcio, Braglia ed Asta sono altri due allenatori di grande spessore.”

Centravanti – “Mi sono trovato davvero bene con Antenucci, un centravanti dalle grandi abilità che adesso sta facendo la differenza in A. Inoltre mi sono divertito molto anche con altri due attaccanti di valore assoluto come Moscardelli e Tavano.”

Moscardelli – “Moscardelli è un vero trascinatore, sono convinto che il suo carisma sarà determinante per risollevare il Pisa.”

Lecce e Livorno – “Sono state due piazze importanti per la mia carriera, sono davvero felice che entrambe sono ritornate in B, il Lecce sta facendo un buon campionato e può contare su un pubblico eccezionale. Sono invece convinto che il Livorno si riprenderà alla lunga.”

Idoli – “Ammiravo molto Bengoechea, centrocampista del Penarol, come del resto Valderrama, talento riccioluto della Colombia, ed infine Juan Roman Riquelme, stiamo parlando di talenti assoluti.”

Gol – “Non dimenticherò mai la rete decisiva siglata nei minuti finali nel derby tra Pistoiese e Prato, è sempre bello sentirsi protagonista in una sfida così sentita.”

Celeste  – “La maglia della Celeste l’ho indossata da giovanissimo in una tournèe di amichevoli, è stato un onore confrontarsi con campioni assoluti che hanno indossato la maglia dell’Uruguay.”

Obiettivi – “Voglio trovare una società che mi permetta di recuperare pienamente e di mettere in mostra il mio valore, la reputo una stagione importante dove mi impegnerò al massimo per ritornare ad essere un calciatore decisivo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.