“La voce della Reggina”: a Pagani un’occasione persa, adesso bisogna ritrovare la retta via

Un’occasione persa, tre punti lasciati sul campo della Paganese con un pareggio che sa di beffa per la Reggina. Sembra un deja-vu, gli amaranto formato trasferta nelle ultime tre gare dominano la scena ma non riescono a chiudere la partita subendo poi il gol del pareggio.

Un inizio straripante, ancora una volta, per la Reggina che al minuto 12 passa in vantaggio con il solito Corazza. L’ex Novara sfrutta al meglio l’assist di Rivas e infila il settimo gol stagionale. Settimo gol che poteva diventare ottavo al 25′ se Baiocco non gli avesse detto di no e salvato il risultato. Paganese che soffre per tutti i 45′ iniziali le scorribande amaranto che causano non pochi problemi alla retroguardia di casa. Il poco cinismo che però accompagna da un po’ la squadra di Toscano è protagonista nelle occasioni da gol sprecate da Corazza e compagni che hanno la colpa di non chiudere la gara quando possono.

Nella ripresa infatti pronti-via arriva il pareggio della Paganese che, con un Calil in più, risponde alla Reggina e capitalizza uno dei pochi pericoli creati. Il gol è di Diop che da calcio d’angolo sorprende la difesa amaranto e insacca il pareggio. Il resto della gara è una corsa disperata della Reggina verso il gol dell’1-2 che però, come in tutto il primo tempo non arriva. Il finale dice 1-1, il risultato fisso della Reggina in trasferta in questa stagione. Migliorare sotto porta e chiudere le partite, questo dovrà essere il frutto del lavoro di Toscano per prepararsi al derby con il Catanzaro che è sempre più vicino.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.