“La voce della Reggina”: a Vibo vittoria di cuore e di carattere. Ternana staccata, Bari sempre a -6

Cuore, grinta e carattere, c’è tutto questo nella vittoria della Reggina in casa della Vibonese. Il risultato minimo, 0-1, che permette ai ragazzi di Toscano di tornare alla vittoria e soprattutto di mantenere il distacco con il Bari che continua ad essere di sei punti.

Basta un rigore di Denis, al quarto gol consecutivo, a regalare la vittoria alla Reggina che ha saputo poi gestire bene la gara e portare a casa tre punti pesantissimi su un campo difficile contro una buona squadra. Le occasioni infatti ci sono da una parte e dall’altra, a testimoniare che i tanti punti di differenza in classifica non si sono visti e che, nel calcio, ma soprattutto in Serie C non esistono partite facili.

La gara si gioca di più nel primo tempo, i padroni di casa impegnano più volte Guarna, in particolare Emmausso che dopo 30′ si trova solo davanti al portiere amaranto ma spara alto il pallone del possibile vantaggio. Il pericolo occorso scuote la Reggina che si butta in avanti e cinque minuti più tardi trova il gol dello 0-1. Una conclusione verso la porta sbatte sulla mano di Petermann, l’arbitro fischia il calcio di rigore che Denis trasforma col cucchiaio e fa esplodere il gremitissimo settore ospiti del Luigi Razza. La ripresa non prosegue sugli stessi ritmi dei primi 45′, la difesa della Reggina riesce a chiudere ogni accenno di pericolo creato dalla Vibonese, oltre a gestire la gara senza particolari sussulti da una parte e dall’altra.

Il risultato sorride dunque alla Reggina, che conquista i tre punti e sale a quota 56 in classifica. La vittoria in contemporanea del Bari non permette di allungare e lascia invariate le distanze. Distanze che aumentano invece con la Ternana, che pareggia in casa con la Sicula Leonzio e scivola a -8.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.