“La voce della Reggina”, ufficiale la promozione in B: Bentornati!

Adesso lo si può dire: la Reggina è in Serie B. Dopo mesi di incertezze, dubbi e perplessità è arrivata la tanto attesa promozione per gli amaranto. Durante il consiglio federale di ieri, Monza, Vicenza e Reggina sono state promosse in B dopo i campionati rispettivamente dominati ai gironi di Serie C. La notizia era nell’aria già da tempo, la regular season non sarebbe potuta continuare. Un primo annuncio aveva dato il via alla gioia dei tifosi in attesa dell’ufficialità, ma il consiglio federale aveva annullato tutto. Non ieri però: 8 Giugno 2020, la data X è stata questa. Dopo sei anni la Reggina torna in Serie B. Anni bui, caratterizzati da tanti problemi societari ed un fallimento. Non si trovava la via d’uscita fino a quando Luca Gallo non ha preso in mano le redini della società e, promessa dopo promessa, l’ha portata ad uno di quegli obiettivi prefissati.

Uno dei tanti obiettivi, non il solo, sia chiaro. Così come quelli di calciomercato. Rinforzare la squadra è doveroso, ma senza stravolgere troppo. Durante tutto il campionato la Reggina ha dimostrato di avere giocatori di categoria superiore ed ora che la categoria superiore è arrivata, in tanti saranno già pronti ad affrontarla. Squadra che vince non si cambia, o magari sì ma non completamente. La spina dorsale dovrà rimanere quella con innesti di qualità e quantità adatti proprio al salto di categoria.

Jeremy Menez e poi gli altri. La società, con il ds Massimo Taibi che si è già messo al lavoro, prova il colpo ad effetto. Da tempo sono stati avviati i contatti con il francese che ha rescisso il contratto con il Paris FC ed è pronto a dire sì agli amaranto. Il tandem d’attacco insieme a Denis in pochi se lo potranno permettere e, se si dovesse concretizzare davvero il colpo, sarebbe un qualcosa di straordinario.

Un campionato, come detto, dominato dalla Reggina di Mimmo Toscano. Se a inizio stagione tutti davano per favorite altre piazze e la Reggina non aveva il ruolo di protagonista del girone C, con il tempo protagonista ci è diventata. È stata la vittoria di tutti, del presidente, dell’allenatore, dello staff, dei giocatori, una promozione guadagnata sul campo e festeggiata dopo che una situazione di emergenza stava quasi per rimescolare le carte in tavola. Il bello dello sport, del calcio è anche questo.

Un punto di partenza e non un punto di arrivo, la Serie B per la Reggina dovrà essere questo. Le Ambizioni del presidente sono infatti Alte, Altissime…ebbene sì, Ambizioni Alte, proprio con la A maiuscola per provare a sognare sempre più in grande…

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.