L’Altra Europa: il Feyenoord ringrazia lo svarione di Zoet del PSV; in Belgio ed in Turchia duelli avvincenti in vetta

Come ogni martedi mattina, zonacalcio.net vi propone il consueto tour dell’Europa per conoscere i risultati più importanti del week end appena trascorso.

 

Iniziamo il nostro viaggio dal Portogallo. La Primeira Liga non ha subito scossoni in vetta: Benfica e Porto hanno vinto i rispettivi match, e si mantengono in vetta separati da un solo punto. Le Aquile hanno vinto 3 a 1 contro il Chaves, e salgono a quota 57; i Dragoni hanno vinto a fatica contro il Boavista grazie alla rete in apertura di Soares, e si portano a 56. Molto più indietro, a 47 punti, troviamo lo Sporting Lisbona, che ha regolato in trasferta l’Estoril col punteggio di 2 a 0.

Al quarto posto il Vitoria de Guimaraes è riuscito ad agganciare il Braga, grazie alla vittoria per 1 a 0 contro il Moreirense e al concomitante pareggio (0-0) dei rivali contro il Vitoria Setubal.

 

Nella Scottish Premiership il Celtic non conosce altro verbo al di fuori di “vincere”. I biancoverdi hanno sconfitto anche l’Hamilton, con un secco 2-0, e si sono portati all’incredibile quota di 76 punti.

Alle sue spalle l’Aberdeen sembra aver preso definitivamente il largo, e molto probabilmente taglierà il traguardo da secondo classificato. I biancorossi hanno piegato 1-0 il Ross County, portandosi a 52 punti. A nove lunghezze di distanza i Rangers, che sono stati incredibilmente sconfitti dall’Inverness col punteggio di 2-1.

 

Nella Pro League il Club Brugge e l’Anderlecht hanno rotto gli indugi, prendendo il largo in vetta e staccandosi dal resto della concorrenza. I nerazzurri hanno asfaltato lo Zulte Waregem con un netto 5-0, e sono saliti a quota 58. Appaiati alla stessa cifra i viola dell’Anderlecht, che hanno avuto la meglio del Genk con il punteggio di 2-0.

Lo Zulte resiste al terzo posto, grazie ai suoi 50 punti, ma vede ridursi a due sole lunghezze il vantaggio sul quarto posto. L’Oostende ha infatti vinto in maniera rotonda contro il Westerlo (0-4), avvicinandosi sensibilmente alla terza piazza. Un punto in meno, 47, per lo Charleroi, che ha sconfitto 1-0 il St. Truiden. Il Mechelen rallenta leggermente, portandosi a 45, a causa del pareggio ottenuto in casa dello Standard Liegi (2-2), mentre si ripropone per le prime sei posizioni il Gent, tornato alla vittoria contro il Mouscron (3-1).

 

In Eredivisie il Feyenoord è stato baciato in fronte dalla fortuna nel big match del week end. Il PSV era riuscito ad inchiodare la partita sul risultato di 1-1, che avrebbe permesso all’Ajax di accorciare a -3 ed ai biancorossi di restare comunque a otto lunghezze dalla vetta. Il portiere della squadra di Eindhoven, però, ha commesso un errore a dir poco clamoroso, che ha ridefinito i valori della classifica. Zoet, dopo aver compiuto un vero e proprio miracolo salvando un pallone esattamente sulla riga di porta, nel rimettersi in piedi ha trascinato lo stesso oltre la linea di porta, attivando il “Goal Alert” e permettendo quindi al Feyenoord di passare in vantaggio, e vincere la sfida.

La capolista con questo incredibile 2-1 si porta a 63 punti, tallonata dall’Ajax, che ha dominato contro l’Heracles 4-1, e si è portato a 58 punti. Il PSV, ovviamente, resta fermo a 52.

 

Nella Super League greca l’Olympiacos ha commesso un altro piccolo falso, e adesso i punti di vantaggio sulla seconda si sono assottigliati a sette. I biancorossi infatti hanno perso in casa contro il Panionios, secondo, che con l’1-0 siglato da Masouras al primo minuto di gioco si porta a 44 punti.

Al terzo posto il PAOK, a quota 40: mezzo passo falso dei bianconeri, costretti al pareggio (1-1) dall’Iraklis. Non ne ha approfittato il Panathinaikos, che è stato sconfitto dallo Xanthi 1-0, e resta fermo a 38 punti. Di questo stop si è avvantaggiato l’AEK, che si è portato a due lunghezze di distanza grazie al 3-0 sul Larissa. Appaiato a 36 punti lo Xanthi.

 

Concludiamo con la Super Lig turca.Vincono le due di testa, che prendono il largo separate fra di loro da quattro lunghezze. Il Besiktas ha piegato il Galatasaray in uno dei molti derby infuocati di Istanbul. Decisivo Talisca nel secondo tempo: i bianconeri guidano a 50 punti. A 46 l’Istanbul Basaksehir, che ha sconfitto con lo stesso punteggio l’Osmanlispor.

Resiste al terzo posto il Galatasaray con 40 punti, perché il Fenerbahce non ha saputo approfittare dello stop degli aranciogialli. I gialloblu sono stati fermati sull’1-1 dal Gaziantepspor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.