L’Altra Europa: il Feyenoord rischia con il PSV; in scena anche il derby ad Istanbul

Come ogni venerdi, eccoci pronti a proporvi le partite più interessanti del prossimo week end nei campionati dell’Altra Europa. Iniziamo il nostro tour, come di consueto, dal Portogallo.

 

La Primeira Liga ci offre due partite dal coefficiente di difficoltà simile per quanto riguarda il duo di testa. Il Benfica dovrà difendere il punto di vantaggio sul Porto giocando in casa contro il Chaves, settimo in classifica. I Dragoni invece proveranno a vincere sul campo del Boavista, ottavo.

Dietro di loro lo Sporting Lisbona cerca la continuità sul campo dell’Estoril, invischiato nella lotta per non retrocedere. Il Braga invece cercherà di difendere il quarto posto cercando il risultato sul campo del Vitoria de Setubal, mentre il Vitoria de Guimaraes, quinto, deve necessariamente fare bottino pieno in casa contro il Moreirense.

 

In Scozia il Celtic non dovrebbe incontrare brutte sorprese in casa dell’Hamilton, penultimo. L’Aberdeen difenderà il secondo posto in casa contro il Ross County, mentre i Rangers cercano il rilancio sul campo dell’Inverness, ultimo. Gli Hearts proveranno a mettere loro pressione, andando alla ricerca della vittoria sul campo del Partick Thistle.

 

Indubbiamente presenta una situazione più avvincente la Pro League belga. Questa sera il Club Brugge avrà l’opportunità di estromettere dalla lotta per il titolo il terzo incomodo. Sfida stellare infatti fra i nerazzurri, primi, e lo Zulte Waregem, terzo a -5. Spettatore molto interessato l’Anderlecht, che è appiato al Brugge ma giocherà in casa una sfida apparentemente più semplice, contro il Genk, settimo.

L’Oostende è chiamato a difendere il suo quarto posto andando a fare bottino pieno sul campo del Westerlo. Alle sue spalle Mechelen e Charleroi (44 punti) spingono per superarlo. Il primo giocherà una sfida complessa sul campo dello Standard Liegi; il secondo avrà un compito molto più semplice affrontando in casa il St. Truiden. Il Gent, ottavo a 41 punti, deve riuscire a non perdere altro terreno, e per questo proverà a vincere sul campo del Mouscron.

 

Rischia grosso invece in Eredivisie il Feyenoord. La capolista domenica pomeriggio giocherà contro il PSV, che è chiamato così all’ultima gara di appello per rientrare con decisione nella lotta per il titolo. Se dovessero vincere gli ospiti, e contemporaneamente anche l’Ajax dovesse raccogliere tre punti contro l’Heracles (cosa abbastanza scontata), in vetta al campionato si creerebbe un trenino di tre squadre raccolte in sole cinque lunghezze.

Toccherà ai biancorossi di Rotterdam scongiurare questo pericolo, e proseguire nel loro cammino straordinario.

 

Nella Super League greca potremmo assistere al capitolo finale del campionato. L’Olympiacos infatti è chiamato alla sfida diretta contro la seconda della graduatoria, il Panionios. A dir la verità i biancorossi del Pireo hanno ben dieci punti di vantaggio sull’inseguitore, ma una grande squadra come quella della capitale non vorrà perdere l’occasione di tramortire definitivamente il campionato, vincendo lo scontro diretto.

Alle spalle del Panionios, il PAOK cercherà di approfittare di qualsiasi risultato maturerà provando a vincere sul campo dell’Iraklis, penultimo. Il Panathinaikos ha invece la grande opportunità di estromettere lo Xanthi dalla corsa alla prossima Europa sconfiggendolo nello scontro diretto. L’AEK, dopo la vittoria nel derby con la capolista, va alla caccia della seconda vittoria di fila contro il Larissa.

 

Chiudiamo il nostro tour con la Super Lig turca. Il besiktas è chiamato a confermare la sua fuga in vetta in una delle partite più sentite e calde dell’intera stagione: il derby con il Galatasaray. Per gli aranciogialli potrebbe essere l’ultima occasione per rientrare nella lotta per il titolo.

L’Istanbul Basaksehir, che insegue al secondo posto a -4, proverà a tornare alla vittoria sul campo dell’Osmalispor. Stesso discorso per il Fenerbahce, che non vuole perdere ulteriore terreno dalla vetta: per i gialloblu sfida contro il Gaziantepspor.

 

Andrea Martino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.