L’Altra Europa: termina la “regular season” della Pro League belga, al via i playoff per il titolo

Come ogni martedi mattina, la redazione di zonacalcio.net vi propone il tour di tutti i campionati europei lasciati più in ombra dai media internazionali. Scopriamo insieme cosa è accaduto in Portogallo ed in Russia, trasvolando il Mediterraneo e facendo tappa in Belgio ed Olanda, transitando per la Grecia.

 

Nella Primeira Liga il duello fra il Porto ed il Benfica è esaltante. Le Aquile hanno sconfitto il Belenenses, e resistono in vetta con un punto di vantaggio sui Dragoni. 63 punti contro 62: i biancoblu hanno vinto infatti sul campo dell’Arouca senza alcun problema. Dietro, al terzo posto, lo Sporting ha staccato tutta la concorrenza, e verosimilmente aggancerà la qualificazione al turno preliminare della prossima Champions. Per i biancoverdi vittoria sul Tondela. Lotta apertissima invece al quarto posto fra Braga e Vitoria de Guimaraes, separati da due sole lunghezze. Turno nullo per entrambe, che hanno raccolto soltanto un pareggio. Il Braga sul campo del Chaves; il Vitoria in casa con l’Estoril.

 

In Scozia tutte le attenzioni erano rivolte all’Old Firm di Glasgow. Celtic e Rangers però non si sono superati, ed hanno partorito un 1-1 intenso ma poco spettacolare. 80 punti per lo schiacciasassi biancoverde, 47 per i biancoblu, che sembrano ormai irrimediabilmente staccati dal secondo posto, occupato dall’Aberdeen. I biancorossi infatti hanno toccato quota 55, grazie alla vittoria ottenuta contro il Motherwell.

 

La Pro League belga ha visto rompersi l’equilibrio in vetta. L’Anderlecht ha staccato di due lunghezze il Club Brugge. La squadra di Bruxelles chiude in testa la regular season con 61 punti, grazie anche alla vittoria ottenuta contro il Waasland. Il Brugge chiude a 59 in virtù del pareggio contro il St. Truidense. Sono queste due squadre le maggiori indiziate per il titolo finale, che verrà messo in palio nei playoff che prenderanno il via fra pochi giorni. Alle loro spalle lo Zulte Waregem, autore di una stagione comunque da incorniciare, che ha chiuso con il bel successo esterno sul campo dell’Eupen. Quarto il Gent, a quota 50, vittorioso con il Mechelen. L’Oostende chiude pari punti, ma dietro per la differenza reti. Sesto lo Charleroi, con 49 punti. Queste squadre si giocheranno i playoff scudetto e qualificazione alle prossime coppe. Le compagini che invece si disputeranno l’ultimo posto utile per la prossima Europa League, dal settimo al quattordicesimo posto, sono le seguenti: Mechelen, Genk, Standard Liegi, Lokeren, Kortrijk, St. Truidense, Waasland, Eupen. Infine, Mouscron e Westerlo si sfideranno fra loro per giocarsi le ultime chances di rimanere in massima serie.

 

In Eredivisie prosegue il duello tra Feyenoord e Ajax. I biancorossi guidano con 66 punti, in virtù anche della rotonda vittoria (5-2) contro l’AZ. I lancieri hanno risposto con il 3-0 rifilato al Twente, portandosi a 62. Il PSV a 58 veleggia solitario al terzo posto, aggiungendo altri tre punti derivanti dalla vittoria contro il Go Ahead Eagles.

 

Approdiamo adesso nella Super League Ellada, dove l’Olympiacos è tornato alla vittoria, difendendo i 6 punti di vantaggio sull’inseguitrice Panionios. 2-0 dei biancorossi all’Atromitos. Il Panionios resta da solo al secondo posto, con 48 punti, sconfiggendo di misura il Larissa. Si ferma il PAOK, inchiodato a quota 43, battuto sonoramente 3-0 dall’AEK, che scavalca lo Xanthi al quinto posto, portandosi a quota 40. Il Panathinaikos si trova al quarto posto, a quota 42, dopo il pareggio sul campo dell’Iraklis.

 

Scendiamo di qualche chilometro a sud, e vediamo che la Super Lig turca mantiene una grande incertezza in vetta. Besiktas e Basaksehir continuano ad essere separati da due lunghezze. Mezzo passo falso della capolista, che ha pareggiato 2-2 con il Kayserispor, e vede dimezzarsi il vantaggio sull’inseguitore. Il Basaksehir non ha sbagliato sul campo del Konyaspor (0-3), e si è portato a quota 52. Al terzo posto il Galatasaray, con 46 punti: vittoria sofferta con il Genclerbirligi (3-2). A -2 il Fenerbahce, che si è imposto con lo stesso punteggio sul campo dell’Alanyaspor.

 

Chiudiamo il nostro tour con i risultati più importanti della Russian Premier League. Lo Spartak Mosca torna ad allungare in vetta, approfittando della sconfitta dello Zenit. I biancorossi toccano quota 44, grazie alla vittoria contro l’Anzhi. Lo Zenit resta a 36, in virtù della sconfitta sul campo dell’Amkar. Ne ha approfittato il CSKA, che ha agganciato la squadra di San Pietroburgo con la vittoria contro il Tom Tomsk. Al quarto posto sale l’Ufa, con 31 punti, con i tre punti conquistati contro il Krylia Sovetov.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.