L’Arezzo fa il colpo di giornata: 2-1 al Piacenza!

Sfida che sa di playoff quella tra Piacenza e Arezzo. I padroni di casa sono reduci da ben sette vittorie consecutive che li ha portati meritatamente al sesto posto in classifica. I toscani arrivano dal successo di misura sulla Pistioiese dopo il ko con il Renate e si presentano al terzo posto in classifica.

Avvio statico della gara, con le due squadre che si studiano senza farsi male, ma la prima chance vera e propria è dell’Arezzo: al 18′ infatti, Solini crossa molto bene in area, Ferrario e Moscardelli non ci arrivano di un soffio, dal corner seguente Sabatino impatta di sinistro ma manda la sfera sul fondo. Il Piacenza sembra bloccato nella propria metà campo e tenta un acuto al 24′, quando Romero prova a servire Nobile, Muscat allontana senza pensarci su. Il Piacenza sbaglia molto in questa prima parte di gara, l’Arezzo non ne approfitta. Pian piano i ragazzi di Franzini vengono fuori e cominciano ad attaccare. Lampo dell’Arezzo al 36′: Bearzotti controlla e tira di potenza dal limite, palla out di poco. Al 41′ il Piacenza reclama un rigore per atterramento di Sabatino ai danni di Saber, l’arbitro lascia correre. Il primo tempo, con pochissime emozioni, si conclude a reti bianche. La ripresa si apre col botto: è il 47′ quando Moscardelli va via ad un avversario e conclude con un gran sinistro, traversa che respinge la sfera in piena area dove c’è Corradi che insacca al volo, Arezzo in vantaggio! Al 50′ ancora Corradi protagonista con un contropiede rapido concluso con la risposta di Miori che allontana. Al 54′ Moscardelli serve ancora una volta Corradi, controllo a seguire e gran tiro, Mori salva in corner. Il Piacenza si fa vedere al 57′ con Nobile, bravo a saltare Solini e a concludere con il destro, sfera fuori di poco. L’Arezzo non si scopre, ma quando ne ha la possibilità, attacca senza paura: così accade anche al 74′, quando un tiro di Moscardelli diventa un assist per Bearzotti che non sbaglia davanti a Miori e raddoppia. La reazione biancorossa non si fa attendere e, al 75′ , Saber va sul fondo e crossa con parecchia potenza, Borra devia nella propria porta e il Piacenza rientra in partita. Nel finale molto nervosismo con diversi ammoniti nel Piacenza e, dopo 4′ di recupero, l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. L’Arezzo vince 2-1 con merito, sfruttando al meglio le occasioni contro un Piacenza distratto e che ha concesso troppe occasioni agli avversari.

Il tabellino della gara
Marcatori: 47′ Corradi(A), 74′ Bearzotti(A), 75′ Borra autogol(P)
Piacenza (3-5-2): Miori; Sciacca, Silva, Pergreffi; Castellana (79′ Razzitti), Saber, Taugordeau, Cazzamalli (71′ Bertoli), Masullo; Nobile, Romero (59′ Franchi). A disposizione: Lanzano, Criscione, Matteassi, Segre, La Vigna, Debeljuh, Tulissi, Dossena. Allenatore: Franzini.
Arezzo (3-4-2-1): Borra; Muscat, Ferrario, Solini; Bearzotti, Cenetti, Foglia, Sabatino; Corradi (72′ Rosseti), Arcidiacono (86′ Yamga); Moscardelli. A disposizione: Garbinesi, Farelli, Masciangelo, Barison, Erpen, D’Ursi, Polidori, Ba, Luciani. Allenatore: Sottili
Ammoniti: Nobile, Silva, Sciacca, Razzitti (P), Solini (A)
Corner: 3-2 in favore del Piacenza
Recupero: 0 pt; 4′ st

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.