Milanese a ZC: “Il nostro percorso è stato un continuo crescendo. Il Nereo Rocco senza è uno spettacolo. Pavanel ha ottenuto risultati importanti, andremo a rinforzare la rosa con innesti importanti”

L’amministratore delegato Mauro Milanese può essere considerato uno dei grandi artefici della rinascita della Triestina, la competenza e le grandi capacità manageriali di questo dirigente hanno non solo facilitato la risalita della Triestina ma costituiscono una sicura garanzia per il futuro di questo club che già sta realizzando cose egregie nel girone B.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto l’amministratore delegato della Triestina, Mauro Milanese, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sul progetto portato avanti dal sodalizio alabardato e su tanto altro.

Percorso – “Il nostro percorso è sempre stato un continuo crescendo sia dal punto di vista societario che sul piano dei risultati sportivi. E’ stata una grande soddisfazione passare dai 35 paganti del primo anno ai 20’000 del Rocco nella finale con il Pisa, peccato per non aver realizzato la ciliegina sulla torta.”

Motivazioni – “Ci riproviamo con grandi motivazioni, il presidente Biasin è stato sempre presente in questi playoff, la gente ha sempre fatto sentire il suo colore alla squadra. Sicuramente andremo a rinforzare la nostra rosa, andando a prendere i giusti tasselli e sfruttando una base davvero importante.”

Pavanel – “Sicuramente dopo la sconfitta con il Pisa, il nostro tecnico era davvero sconsolato, ma per l’affetto della gente e per i risultati raggiunti meritava la conferma, inoltre ci tengo a ribadire che con noi l’allenatore ha un contratto biennale, e che subito dopo la partita abbiamo fatto capire le nostre intenzioni di proseguire insieme a lui.”

Nereo Rocco – “Ero un pò preoccupato visto che si trattava di una finale playoff, tra due compagini rivali sportivamente parlando, ma tutto è andato per il verso giusto, i nostri tifosi sono stati, nonostante la mancata promozione, un esempio di civiltà, e il Nereo Rocco senza recinzioni è davvero uno spettacolo.”

Protagonisti – “Ci sentiamo tra le favorite ma siamo consapevoli che ci sarà una grande concorrenza, visto la presenza delle retrocesse Carpi, Padova e Venezia, di Ternana e Vicenza che non possono fallire, nonostante ciò vogliamo essere protagonisti.”

Mercato – “Vogliamo fare pochi acquisti ma buoni, cercheremo di innalzare ulteriormente il nostro tasso tecnico con innesti giusti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.