Petrone a ZC: “La Casertana può risalire, la Juve Stabia è padrona del suo destino. Il Piacenza merita il primato, al Pisa manca qualcosa. Gaetano talento eccezionale”

Mario Petrone è un che tecnico che vanta numerose esperienze nel calcio professionistico, un allenatore che dimostrato ampiamente il proprio valore, dando la possibilità a tanti giovani di mettersi in mostra.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Mario Petrone, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sull’andamento dei vari gironi di Serie C.

Casertana – “La Casertana può fare affidamento su un organico importante, la situazione del club campano può migliorare, e con la Sicula ha avuto la possibilità di tornare a casa con i tre punti. Sicuramente questo compagine può fare di più, visto la presenza di calciatori eccezionali come Castaldo e Floro Flores. Contro la Cavese sarà una partita davvero ostica per la Casertana, ma credo nella risalita di questa compagine grazie anche alla presenza di una proprietà di primissimo livello.”

Juve Stabia – “La Juve Stabia sta realizzando un campionato eccezionale e merita il primato, offre un calcio davvero pratico e credo che sia pronta al grande salto. I campani devono essere attenti soprattutto ai scontri diretti, oramai devono ragionare come i padroni del loro destino.”

Piacenza e le altre – “Il presidente del Piacenza aveva ragione sull’importante dell’organico della propria compagine, non è un caso che il club emiliano si trovi al primo posto del proprio girone. Certamente in questo campionato ci sono tanti formazioni di valore come Entella e Pro Vercelli, sinceramente mi aspettavo qualcosa di più dal Novara, visto la presenza di calciatori come Sciaudone, Cacia e Sansone. Inoltre dispiace per la Carrarese che in questo mese ha fatto alcuni passi falsi.”

Pisa – “Dispiace per il Pisa che nonostante un buon organico a disposizione, deve inanellare una serie importante di risultati utili consecutivi. Manca qualcosa sugli esterni e in difesa per essere davvero competitivi per la vittoria finale.”

Giovani di valore – “Tra i tanti giovani che ho seguito in questi mesi, mi ha impressionato Gaetano, talento del Napoli, che contro il Cagliari ha realizzato cose eccezionali. Ha doti allucinanti e deve giocare per mettere in mostra tutto il suo grande potenziale. In Serie C, invece, mi hanno fatto un’ottima impressione Biancu e Santoro.”

Futuro – “Ci sono stati dei contatti, attendo l’offerta giusta, la mia mentalità mi impone di cercare degli ambienti e delle piazze che mi permettano di lottare per obiettivi importanti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.