Pro e Contro della seconda fase dei play-off di Lega Pro

Amici di ZonaCalcio.net e ZonaLegapro.it, benvenuti all’appuntamento con i Pro e Contro della seconda fase dei play-off di Lega Pro.

PRO

Bruno e Pinardi (Giana Erminio): hanno 38 e 37 anni eppure contro il Pordenone hanno dimostrato con le rispettive reti di poter ancora trascinare la propria squadra.

Gol del secondo vantaggio del Cosenza: in un momento in cui i calabresi  premevano ma sembravano non in grado di scardinare la difesa del Matera, Mungo ha aperto per D’Anna, che invece di tirare ha messo sul secondo palo dove Statella ga realizzato il 2-1

Bruccini (Lucchese): agli ultimi istanti, il giocatore ha realizzato una punizione che non ha lasciato scampo al portiere.

Il fattore campo:  4 vittorie interne e 4 pareggi nelle gare d’andata. Il fattore campo conta ancora.

CONTRO

Mancuso (Sambenedettese): questa volta dobbiamo metterlo nei Contro. Ha segnato il gol del vantaggio della Sambenedettese, però ha causato il rigore del pareggio ed un penalty lo ha sbagliato.

Cancellotti (Juve Stabia): Cesarini della Reggiana era sulla linea di fondo, non avrebbe potuto saltarlo o mettere in mezzo. Eppure lo stabiese ha commesso un ingenuo fallo da rigore.

Celjak (Alessandria): ma il difensore dell’Alessandria è stato anche peggio. Retropassaggio suicida verso il portiere su cui si è infilato il casertano Taurino, che poi ha segnato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.