“Il risveglio del Diavolo”- Vol.16- Teramo, due gol che alzano la temperatura

Fano ko e “Bonolis” in festa

Un gol esteticamente inimitabile, un altro che regala una emozione unica, lo stadio che esplode, 3 punti in cassaforte. Il Teramo si gode un sabato pomeriggio da ricordare a lungo perché, nonostante un gioco non eccezionale, è arrivata la vittoria. Contava solo questo dato, lo ha detto anche Antonino Asta in sala stampa.

Un lampo nel primo tempo da parte di uno dei ragazzi più in forma, quel Ventola che si spinge sempre più in avanti e estrae dal cilindro una prodezza che i tifosi biancorossi terranno a mente a lungo. Quel che, però, è accaduto nel finale ha letteralmente fatto gelare i mille presenti. Il pareggio di Melandri rischiava di pesare come un macigno nel campionato degli abruzzesi, ma ci ha pensato Bacio Terracino, poi, a far capire che basta crederci fino in fondo per vincere. 

Nel freddissimo pomeriggio teramano, si era visto ben poco di entusiasmante in campo fino al vantaggio biancorosso. Due squadre attente a non scoprirsi, con il Diavolo che ha corso qualche pericolo soprattutto sulle ripartenze. Non male la prima in C di Lewandowski, puntuale e tempestivo su tutti i traversoni marchigiani.

Il vero errore della retroguardia, portiere escluso, è arrivato sul pareggio di Melandri, lasciato libero di concludere da posizione invitante per chiunque. Con Caidi in campo, il fattore sicurezza cresce notevolmente. Concentrazione, un aspetto dimenticato sull’1-1, ma acquisito nuovamente poco dopo. Gli ingressi, a gara in corso, di Tulli e Bacio Terracino hanno dato più movimento lì davanti e la difesa del Fano ha potuto solo subire.

Da rivedere Varas, che non sembra essere al meglio rispetto al perfetto mese di Novembre nonostante qualche brillante spunto in avanti. De Grazia bravissimo per la cattiveria nel recuperare i palloni a centrocampo, ma ha subito la pressione degli avversari e non ha potuto rendere al massimo. Solita gara di lotta e sacrificio di Sales, applaudito da tutti i tifosi per impegno e dedizione.

Ora ci sarà una settimana per recuperare le energie verso la difficile trasferta in casa della Reggiana, ma questa vittoria è moralmente un toccasana per il Teramo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.