Roma-Cesena, gli IN & OUT

Ieri sera alle 21 Roma e Cesena hanno giocato l’ultimo Quarto di Finale di Tim Cup, un match importante per decidere chi avrebbe affrontato la Lazio tra qualche settimana. Il sorprendente Cesena ha a dir poco dominato i giallorossi per tutto il primo tempo sprecando almeno due occasioni da goal. La qualità della squadra di Spalletti è però uscita allo scoperto con il passare del tempo permettendo a Totti e compagni di passare il turno. Tra luci ed ombre ecco i migliori e i peggiori del match:

IN:

Totti: Solita prestazione da leader del Capitano giallorosso, i tanti palloni persi sono la dimostrazione che il numero 10 non provi mai la soluzione semplice ma sempre la più funzionale e perché no, spettacolare. Proprio quanto un rigore al 96′ minuto.

Dzeko: Il bomber bosniaco è tornato a segnare con continuità dopo un piccolo periodo di astinenza. La rete che sblocca il match arriva dopo altre 3 sue occasioni uscite fuori di poco o parate da Agliardi. Implacabile.

Garritano: Entra e segna. Il suo impatto sulla partita è davvero ottimo, mette in difficoltà uno stanco Peres sulla fascia e si fa trovare pronto sul pasticcio della difesa della Roma.

OUT:

Manolas: Senza dubbi il peggiore in campo di questa serata, sembra distratto e molto spesso in ritardo sugli avversari. Il suo errore di comunicazione con Alisson si trasforma in un goal del Cesena. Testa altrove?

Alisson: Parte bene con due grandi parate nel primo tempo ma la sua papera cancella ogni cosa di buono abbia fatto. Acerbo.

Agliardi: Fa due ottime parate su Totti e Dzeko che tengono a galla i suoi ma la sua uscita scellerata allo scadere causa il rigore per i giallorossi. Imprudente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.