Scarpa a ZC: “La delusione è ancora troppo forte, per la Paganese sarei disposto a giocare anche in prima categoria. Con questa maglia le più grandi soddisfazioni della mia carriera”

Il legame che unisce Francesco Scarpa e la Paganese è un qualcosa che va oltre qualsiasi immaginazione, il capitano è il vero simbolo di questa compagine, il quale anche in questa stagione cosi difficile è stato un esempio di dedizione, passione e professionalità.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Francesco Scarpa, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sul campionato della Paganese, sulle sue sensazioni personali e su tanto altro.

La stagione – “La partita di Bisceglie è lo specchio della nostra stagione, non si possono subire quattro reti in un solo tempo. Vi è tanto rammarico.”

Delusione – “Sono due settimane che non esco di casa, ho pianto dinanzi ai miei tifosi, una delusione ancora più forte visto che sto sul finale della mia carriera. Con questa maglia mi sono tolto gioie indescrivibili, è stato un amore reciproco per sei anni.”

Ripescaggio – “Io ci spero nel ripescaggio e vorrei continuare ad indossare questi colori. Per la Paganese sono disposto a scendere anche in prima categoria.”

Ricordi  – “Ho vinto due campionati, la doppietta con la Nocerina, 50 reti e 200 presenze in sei anni con la Paganese, con questa maglia mi sono tolto le più belle soddisfazioni della mia carriera e spero potermene togliere altre.”

Abolizione delle liste – “Quando ero giovane non vi erano regole, i calciatori bravi si devono imporre per il loro valore. Sono favorevole all’abolizione delle liste.”

Trapani – “Il presidente Trapani è il primo tifoso della Paganese, è dispiaciuto per quanto accaduto, ma sono convinto che farà il possibilità per ottenere il ripescaggio della sua creatura.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.