David Simoncini a ZC: “Il mio futuro è nel calcio, ogni anno il Pisa deve puntare a vincere. Stima per mister Buglio, Fognacci un grande esempio”

David Simoncini è un calciatore che si è fatto apprezzare per la sua dedizione e la sua passione verso questo sport, un ragazzo che con le sue doti ha dimostrato di valere il calcio professionistico.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto David Simoncini, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sul suo futuro, sulle sue esperienze passate e su tanto altro.

La crisi del calcio – “È la stessa storia di ogni anno che si ripete, le società si ritrovano con il mercato bloccato e allestire le squadre diventa un problema, oggi il calcio più che uno sport è un business e ognuno fa i propri interessi. Il sistema calcio italiano è un fallimento totale da rifondare con persone competenti che vogliono bene al calcio e la nazionale ne è lo specchio fedele.”

Seconde squadre – “A giudicare da chi partecipa è sicuramente un flop, le seconde squadre sono state create per colmare il vuoto lasciato dai club di C. Non tutte possono permetterselo, forse sarebbe il caso di rivedere costi di iscrizione ingaggi e quant’altro per facilitare l’andamento dei campionati.”

Blocco dei ripescaggi – “Il blocco dei ripescaggi la trovo una cosa ingiusta, le società in regola aventi diritto devono partecipare al campionato, c’è un regolamento e va seguito non va bene cambiare le carte in tavola così, e se va cambiato non certo adesso in questo modo. Le società giustamente si sentono defraufate.”

Under-over -“Quando l’Italia era un paese che sfornava talenti non esistevano regole come queste, il giovane cresceva all’ombra del vecchio e quando era pronto giocava, oppure se meritava giocava fin da subito. Oggi invece tante cose sono cambiate e si è creato questo regolamento che serve solo ad illudere tanti ragazzi che una volta fuori quota non servono più, in C è un modo per aiutare le piccole società che senza contributi e valorizzazioni non riuscirebbero a coprire i costi esorbitanti che la terza serie impone. Nei dilettanti invece si vedono rose quasi interamente ricoperte di giovani perché servono e devono giocare, ma questo purtroppo non fa il loro bene.”

Scorsa stagione – “Sono un tipo esigente da me stesso, e per questo dico negativa, nonostante la prima parte di stagione a Pavia sia stata buona, nel girone di ritorno sono successe tante cose negative e ho giocato poco per via di un infortunio, ma comunque ci siamo salvati.”

Modello – “Sono cresciuto nel settore giovanile dell’Empoli da difensore esterno, per tale motivo oltre al fatto di essere tifoso dell’Inter, ho sempre avuto come punto di riferimento Maicon.”

Il tecnico – “Ho avuto la fortuna di giocare in squadre importanti con tanti bravi tecnici. Ma se devo sceglierne uno dico Francesco Buglio. Con lui ho lavorato per 3 anni e si è creato un rapporto di reciproca stima, grande tecnico e grande uomo, ha saputo tirare fuori il meglio di me.”

Esempio – “Sono sempre stato un tipo umile, cercando di apprendere da chiunque avesse più esperienza di me. Ma il giocatore che più mi ha fatto crescere è stato Alessandro Fogacci, un esempio dentro e fuori dal campo.

Pisa – “A Pisa ho disputato il campionato di C1 e devo dire che è stata per me un’ esperienza importante perché ho avuto la possibilità di confrontarmi con giocatori bravi e di essere allenato da più tecnici dai quali ho imparato molto. Per una piazza come Pisa deve essere sempre l’anno giusto per puntare alla promozione non esistono altre vie.”

Futuro – “Il mio futuro prossimo lo vedo nel calcio, anche se ho deciso di portare avanti gli studi per un domani. Sono cresciuto con la passione per questo sport e non intendo mollare, sono determinato, ho la fortuna di fare un lavoro che mi piace e sono quindi in attesa di una chiamata per ripartire e mostrare il mio valore. Ho avuto diversi contatti ma voglio ripartire da un progetto serio e ambizioso come lo sono io.”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.