Simone Sbardella a ZC: “Grande stagione all’Arzachena, Broso un vero amico. Che sfida contro Moscardelli e Pesenti”

Simone Sbardella ha dimostrato di meritare la categoria e il professionismo, visto che la scorsa stagione il centrale è stato uno dei protagonisti della salvezza dell’Arzachena.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Simone Sbardella, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sulle sue prospettive future, sulle sue esperienze passate e su tanto altro.

Arzachena – “La reputo di aver fatto una buona stagione con l’Arzachena ed in generale sono convinto che il mio percorso in Sardegna è stato ottimo. Il primo anno abbiamo fatto un qualcosa di incredibile vincendo il campionato, mentre tra i professionisti abbiamo dimostrato di essere all’altezza, ottenendo una salvezza tranquilla.”

Giorico – “Non è facile entrare nei meccanismi difensivi di questo tecnico che predilige un gioco particolarmente frizzante e offensivo, ma in Serie D siamo stati una delle migliori retroguardie di tutta la categoria ed in Serie C ci siamo disimpegnati nel migliore dei modi.”

La partita – “E’ stato semplicemente fantastico realizzare il primo gol dell’Arzachena in campionato contro l’Arezzo, la prima partita della stagione che è concisa con il primo successo in C.”

Sfide – “Giocare contro attaccanti come Cutolo, Marotta e Moscardelli è sempre un piacere, come non potrò mai dimenticare le rotonde vittorie contro Olbia e Piacenza, dove abbiamo annullato centravanti del calibro di Ragatzu e Pesenti.”

Udinese – “E’ stata un’esperienza fondamentale, qui ho vissuto quattro anni importanti, dove sono stato anche inserito nella lista Champions League, confrontandomi con tanti campioni. Mi ricordo quando Benatia mi regalò un paio di scarpini, invece con Zielinski ho condiviso l’avventura nel settore giovanile friulano, era già un talento pazzesco, spesso andavamo insieme al bowling.”

Pronto – “Mi sento pronto per una nuova avventura, mi mantengo in forma allenandomi con un squadra nelle vicinanze di casa. Ho dimostrato di essere all’altezza di categoria e attendo l’offerta giusta, non rifiuterei una proposta proveniente da un club di D che vuole vincere il campionato.”

Amico – “Nel calcio ho trovato una persona splendida, Antonio Broso, un vero amico al quale auguro il meglio nella nuova esperienza con la maglia della Reggio Audace.”

Idoli – “Essendo appassionato ai colori bianconeri ho sempre ammirato difensori dalla grande sostanza come Chiellini e Barzagli.”

Tecnici – “Tutti mi hanno lasciato un qualcosa, ma sicuramente Gadda a livello umano è stato importante, come devo ringraziare Fabio Rossitto che ho avuto ai tempi dell’Udinese.”

Under e over – “Sono regole che non favoriscono nessuno, soprattutto i giovani che in un breve periodo di tempo devono dimostrare il loro valore per non rischiare di ritrovarsi senza squadra. Inoltre tali obblighi rendono difficile anche per gli over la ricerca di una squadra.”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.