Taglialatela a ZC: “Mi stupisce la freddezza e la tranquillità di Meret, Insigne un talento eccezionale. Ancelotti un grandissimo, bisogna avere pazienza e fiducia”

Pino Taglialatela è stato uno dei grandi numeri uno della storia del Napoli, una vera e propria saracinesca che ha difeso con orgoglio e dedizione la porta azzurra, infiammando spesso il San Paolo con la sua grande abilità da para rigori.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Pino Taglialatela, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sulla stagione del Napoli, su Ancelotti e su tanto altro.

Meret – Mi stupiscono la sua freddezza e la tranquillità in ogni tipo di partita, sembra un veterano tra i pali, il modo che ha di preparare la partita nel migliore dei modi e farà tantissima strada.

Insigne – Deve fare solo ed esclusivamente quello che è nelle sue corde perché è fortissimo, un grandissimo giocatore, e ricordiamo che lui è il capitano del Napoli, un motivo d’orgoglio visto che rappresenta un’intera tifoseria. Sicuramente c’è un impegno supplementare ma anche un grande vanto a portare quella fascia ed essere simbolo del Napoli. Deve stare tranquillo anche quando arrivano le critiche e deve sempre e solo rispondere sul campo perché è un talento eccezionale e lo può fare, spero vivamente possa rimanere al Napoli il più a lungo possibile.”

Milik – Gli addetti ai lavori sanno che è un grandissimo attaccante, al di là dei gol mi piace come si muove il tipo di gioco che fa, un attaccante completo, moderno, forte, credo il Napoli abbia visto giusto anche stavolta per quanto riguarda l’attaccante. Milik è Milik, non è Cavani né Higuain né altro, si confermerà un grandissimo centravanti, questo ambiente e questo allenatore sono giusti per la sua crescita.

Ancelotti – Quest’anno si stanno esprimendo tanti giocatori di livello, Ancelotti sta ruotando completamente la rosa, ci possono essere degli intoppi ma fa parte di un percorso di crescita e credo che il Napoli stia preparando bene per gli anni prossimi. Il Napoli è un cantiere aperto, non era semplice sostituire Sarri, ma Ancelotti sta facendo ruotare tutto l’organico a disposizione, è uno dei migliori allenatori del mondo, bisogna avere fiducia e pazienza, questa squadra con gli anni potrà porsi obiettivi importanti e vincere finalmente qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.