“Tecnici alla Ribalta”, la Roma di Paulo Fonseca

Nove i trofei nazionali conquistati in carriera tra Portogallo e Ucraina: com’è stato l’avvio sulla panchina della Roma?

Nato in Mozambico quando ancora era una colonia portoghese, esordisce tra i professionisti, nel ruolo di difensore nel 1995. Sicuramente, Paulo Fonseca, però, lo possiamo ricorda principalmente per i suoi successi da allenatore, piuttosto che per il ruolo svolto quando ancora calcava i campi da gioco.

LA CARRIERA IN PANCHINA

Parte dalle serie minori portoghesi, prima di approdare in Primera Liga, sulla panchina del Pacos de Ferreira. Ottiene il terzo posto, che vale la storica qualificazione ai preliminari di Champions. Passa, poi, sulla panchina del Porto, con cui conquista il primo titolo: la Supercoppa portoghese. La sua esperienza a Oporto, però, termina anzitempo il 5 marzo 2014, quando viene sollevato dall’incarico per gli scarsi risultati. Nel 2015, l’approdo al Braga, con cui conquista la Coppa di Portogallo: in finale, batterà proprio la sua ex squadra del Porto. La stagione successiva, invece, prende vita la sua prima esperienza all’estero: passa, infatti, alla guida dello Shakhtar. In Ucraina domina in campionato per tre stagioni consecutive, conquistando anche una Supercoppa.

L’ARRIVO ALLA ROMA

L’impatto con il campionato Italiano non è semplicissimo, anche se i giocatori iniziano subito a seguirlo. Nelle prime 5 giornate, si registrano 2 pareggi, contro Genoa e Lazio, una sconfitta (pesante, in casa con l’Atalanta), e due vittorie, contro Sassuolo e Bologna. Dopo la debacle contro i bergamaschi, poi, la seconda vittoria in trasferta arriva contro il Lecce. All’Olimpico contro il Cagliari, invece, i giallorossi conquistano a fatica un punto, proprio come contro la Sampdoria al rientro dalla sosta. Tre vittorie consecutive contro Milan, Udinese e Napoli, rilanciano la formazione di Fonseca in piena zona Champions, prima della sconfitta contro il Parma, nell’ultimo turno, che attesta i giallorossi al 6° posto in classifica, a pari punti con l’Atalanta (22) e a -2 dal Cagliari quarto.

Francesco Cipriani

Studente di legge e aspirante giornalista. Appassionato di calcio e di sport in generale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.